Video in minigonna su Snapchat. In Arabia Saudita è polemica in tutto il paese. Ragazza arrestata – VIDEO

UNA RAGAZZA saudita che si fa chiamare col nickname ‘Khulood’ ha provocato un putiferio nel suo Paese dopo aver postato su Snapchat un video che la ritrae vestita in minigonna e t-shirt mentre cammina in un luogo pubblico.

E non è un posto qualsiasi. Infatti si tratta di un sito storico a circa 150 km dalla capitale Riad, nella provincia di Najd, una delle zone più conservatrici del regno saudita. Sui social e sui giornali locali infuria la polemica: c’è chi chiede il suo arresto, ma c’è anche chi la difende strenuamente.

La polizia saudita ha aperto un’inchiesta. Secondo la tv di Stato la donna è stata arrestata per oltraggio e ha rinviato il suo caso al pubblico ministero. Il video è stato girato nella cittadina di Ushayqir, 150 km a nord della capitale Riad, nella regione del Nejd, nota per il suo conservatorismo. La donna, da alcuni definita “una modella”, ha indosso una minigonna e una maglia a maniche corte che lascia scoperta una parte della schiena e del ventre.

I media affermano che le autorità locali di Ushayqir hanno subito informato il governatore della regione. Sempre sui social network, la squadra del buoncostume della polizia saudita ha informato di aver aperto un’inchiesta di essere in contatto “con le autorità competenti” per far luce sull’accaduto.

Ibrahim al-Munayif, scrittore saudita con oltre 41mila follower su Twitter, ha scritto che consentire alle persone di disobbedire alla legge porta al caos.Il giornalista Khaled Zidan ha scritto: “Il ritorno di Haja (la polizia religiosa) è un must”. E ancora: “Dobbiamo rispettare le leggi del nostro Paese. In Francia il niqab è bandito e le donne vengono multate se lo usano vengono multate. In Arabia Saudita, indossare abaya (sopravveste femminile lunga fino ai piedi, generalmente di colore scuro, ndr) e vestiti semplice è parte della nostra legislazione”.

E c’è invece chi si indigna. Lo scrittore e filosofo, Wael al-Gassim, ha detto di essere sconvolto di vedere commenti così “rabbiosi”: “Pensavo avesse ucciso qualcuno. Mi chiedo come possa avere successo Vision 2030 se verrà arrestata”, ha aggiunto, riferendosi al programma di riforme promosso dall’erede al trono, il 31enne principe Mohammed bin Salman.

Il giornale locale Okaz ha riportato che le autorità hanno chiesto al governatore della Provincia e alla polizia di prendere seri provvedimenti contro la donna. Sempre che riescano a identificarla.

fonte Repubblica

Potrebbe interessarti anche