Marocco: scontri tra polizia e manifestanti ad al Hoceima, 72 agenti feriti

Rabat, 21 lug 09:05 – (Agenzia Nova) – E’ di 72 agenti di polizia feriti il bilancio degli scontri avvenuti ieri sera ad al Hoceima, nel nord del Marocco, nel corso degli scontri avvenuti con un gruppo di manifestanti che aveva dato vita ad una protesta non autorizzata. Secondo quanto riporta l’agenzia di stampa marocchina “Map”, tra le 300 e le 400 persone hanno preso parte al corteo promosso tramite i social network, per il quale non è stata chiesta l’autorizzazione ufficiale alla prefettura locale, che per questo aveva fatto sapere nei giorni scorsi che non avrebbe permesso alcuna marcia di questo tipo. La polizia è quindi intervenuta subendo una sassaiola da parte dei manifestanti che nel corso degli scontri hanno registrato 11 feriti tra le loro file. Si tratta per lo più di giovani che hanno attaccato gli agenti con il volto coperto da un cappuccio e sono rimasti intossicati dal fumo dei lacrimogeni.

Un giovane ferito durante la sassaiola è entrato in coma questa notte. Secondo quanto riportano i media locali, si tratta di un manifestante che secondo le indagini preliminari è rimasto ferito alla testa da una pietra. Ora si trova ricoverato nell’ospedale Mohammed V della città del nord del Marocco anche se la prognosi è riservata. In queste ore è previsto l’arrivo di un elicottero che porterà il ferito in un ospedale di Rabat. Un’indagine è stata aperta dalle autorità di sicurezza sotto la supervisione del pubblico ministero competente per identificare chi lo abbia ferito e chiarire le circostanze di questo incidente. Tra i 72 agenti di sicurezza rimasti feriti, invece, due versano in gravi condizioni in ospedale. Secondo quanto riferiscono fonti del ministero dell’Interno marocchino ai media locali, un componente della gendarmeria e un altro della sicurezza nazionale sono stati trasferiti dall’ospedale Mohammed V di Al Hoceima, dove hanno ricevuto le cure necessarie, in un ospedale di Rabat a causa della gravità del loro quadro clinico.

Violenze si sono registrate anche ad Ajdir dove due veicoli della polizia sono stati danneggiati. Ad al Hoceima è in corso da mesi una protesta guidata da un gruppo giovanile chiamato al Hirak al Shabi, legata alla mancata realizzazione di una serie di progetti di sviluppo lanciati nel 2015 nella regione e che vede tra i suoi sostenitori anche gli ambienti locali legati alla produzione di cannabis per cui la provincia del Rif marocchina è nota a livello internazionale. (Mar)

fonte Agenzia Nova 

Potrebbe interessarti anche