Nell’ incendio del grattacielo di Londra ci sono state 7 marocchini

Sette cittadini marocchini sono tra le vittime dell’incendio al grattacielo di Londra che ha causato almeno 30 morti e 70 dispersi. Lo ha annunciato a Rabat il ministero degli Esteri marocchino. “Il servizi diplomatico e consolare del Marocco a Londra ha appreso che sette marocchini risultano tra le vittime dell’incendio”, si legge in un comunicato del ministero pubblicato ieri sera. Le procedure di identificazione, in coordinamento con le autorità britanniche, sono attualmente in corso. Subito dopo l’incendio, avvenuto nella notte tra martedì a mercoledì scorso, re Mohammed VI aveva dato istruzioni di “monitorare da vicino la situazione e fornire tutto il sostegno necessario e l’assistenza” alle vittime marocchine. Circa 600 persone vivevano nell’edificio di 120 appartamenti andato in fiamme. Secondo i media britannici, 70 persone sono ancora disperse. Tra le vittime anche Gloria Trevisan e Marco Gottardi, la coppia di giovani italiani che abitava al 21mo piano del grattacielo andato a fuoco, probabilmente per un cortocircuito di un frigorifero. Nella notte del rogo i due ragazzi, entrambi veneti, erano rimasti in contatto fino alle 4.07 con i loro genitori

FONTE

Potrebbe interessarti anche