300.000 Palestinesi hanno pregato ad al-Aqsa, nel 2° venerdì di Ramadan

Gerusalemme-Quds Press, Ma’an. 300 mila fedeli hanno pregato nel complesso di al-Aqsa, a Gerusalemme Est occupata, nel secondo venerdì di Ramadan, nonostante le restrizioni nel movimento imposte dall’occupazione israeliana agli autoctoni palestinesi.
Centinaia di forze israeliane sono state dispiegate all’interno della Città Vecchia, nelle prossimità e ai check-point che portano a Gerusalemme.
Il Waqf, il dipartimento per i beni islamici, ha dichiarato che 300 mila Palestinesi hanno pregato nel complesso sacro musulmano.
Ai Palestinesi residenti in Cisgiordania non è permesso entrare a Gerusalemme senza speciali autorizzazioni israeliane.
Durante il Ramadan, le autorità israeliane garantiscono permessi di accesso a Gerusalemme Est soltanto a uomini sopra i 40 anni, a bambini sotto gli 11 anni, mentre per le donne non ci sono limitazioni.
Sempre durante il Ramadan viene permesso il transito dalla Striscia di Gaza a Gerusalemme Est, per la preghiera del venerdì a al-Aqsa, a 100 gazawi di età superiore ai 50 anni.

FONTE

Potrebbe interessarti anche