I 10 inni di calcio più belli al mondo: Wydad al terzo posto

Stilata la classifica dei migliori 10 inni suonati negli stadi di calcio di tutto il mondo: la canzone di Venditti è dietro solo a quello del Liverpool
Vivere una partita allo stadio è tutta un’altra cosa rispetto alla tv. I giocatori dal vivo, il rumore dei tifosi, il profumo dell’erba. E l’inno. L’inno della propria squadra del cuore che risuona forte nel cielo sopra le mura amiche. La magia del vedere una partita allo stadio è anche questa. La rivista francese “France Football” ha stilato la classifica delle 10 canzoni più belle suonate negli stadi di tutto il mondo.

Al primo posto ovviamente il Liverpool, con il suo storico “You’ll never walk alone“, adottato recentemente anche da Celtic Glasgow e Borussia Dortmund. Molto toccante, è una canzone che parla di momenti di difficoltà, perché gli amici (tifosi) si vedono proprio nel momento del bisogno, e del fatto che anche in queste situazioni si deve andare comunque avanti. Insieme. Il celeberrimo inno cantato dalla “Kop” è senza dubbio il migliore per melodia, intensità, impatto, testo e significato: è in grado letteralmente di trascinare i “Reds”. Senza il suo “You’ll never walk alone”, Anfiel sarebbe tutta un’altra cosa.

In seconda posizione c’è l’inno “Roma , Roma, Roma” che viene suonato e cantato all’Olimpico quando in campo ci sono i giallorossi. Si è potuto ammirare in tutta la sua passione e spettacolarità nel tributo a Francesco Totti, il 28 maggio scorso, quando durante il suo ultimo saluto al popolo romano tutto lo stadio ha intonato in coro le romantiche note della canzone di Antonello Venditti. L’inno, suonato per la prima volta il primo dicembre 1974 nel derby vinto contro una Lazio campione d’Italia, racconta l’amore che il popolo giallorosso prova per quei colori, per quella città e per quella storia.

L’inno romanista non è però l’unico rappresentante italiano nella top 10 redatta dal giornale transalpino. All’ottavo posto, infatti, si classifica l’inno “Dale Cavese” (la cui base è la stessa di “Dale Boca” cantato dai sostenitori del Boca Juniors alla Bombonera, in Argentina) dei tifosi della Cava de’ Tirreni, squadra che milita attualmente nella Serie D italiana.

Al terzo posto, a sorpresa, c’è l’inno “Toujours on va gagner” del Wydad Athletic Club, società marocchina con sede a Casablanca, seguito da “Horto Magiko” del Panathinaikos (quarto), “Himno del centenario” del Siviglia (quinto), “Don’t take me home” del Newcastle (sesto), “Ooh ssh” del Besiktas (settimo), “Forever blowing bubbles” del West Ham (nono) ed “El Cant del Barça” del Barcellona (decimo).

FONTE

Potrebbe interessarti anche