Germania, condannata a sei anni la 16enne jihadista marocchina : accoltellò un poliziotto per conto dell’Isis

La Repubblica – È la prima terrorista dell’Isis ad aver compiuto un attacco in Germania: un triste primato che costerà alla sedicenne Safia S. sei anni di carcere. Quasi un anno fa, il 26 febbraio, la ragazza di origine marocchina si è scagliata contro un poliziotto alla stazione centrale di Hannover, ferendolo gravemente.

Insieme a Safia, il tribunale ha condannato un complice, il ventenne Mohamad Hasan K., a due anni e mezzo di carcere. Avrebbe saputo delle intenzioni di Safia S. e non avrebbe informato la polizia. Ma secondo gli inquirenti sarebbe anche collegato allo sventato attentato allo stadio di Hannover, a novembre del 2015.

Link Sponsorizzati

Il tribunale di Celle ha accolto in pieno la richiesta della procura: considera Safia una terrorista islamica. I magistrati hanno respinto invece la tesi della difesa, che voleva farla condannare per tentato omicidio, senza l’aggravante del movente religioso. Dal carcere, Safia ha scritto una lettera di scuse al trentaquattrenne aggredito, ma non è bastato a garantirle un’attenuante.

La minorenne è nota da tempo ai servizi segreti. Safia è cresciuta in una famiglia molto religiosa: la madre la portava regolarmente in una moschea del capoluogo del Nordreno-Westfalia attenzionata dall’intelligence perché frequentata da fondamentalisti. Già a sette anni, Safia è apparsa in un video con una delle figure di spicco del salafismo in Germania, Peter Vogel. 

Nel 2015, quando aveva quattordici anni, la scuola l’aveva segnalata ai servizi segreti perché aveva espresso opinioni fondamentaliste. Nonostante ciò, Safia è riuscita a gennaio del 2016 a scappare in aereo a Istanbul, poi in Siria, dove ha cercato di unirsi all’esercito del Califfo. La madre è andata a prenderla lì, ma al suo ritorno la polizia si è limitata a confiscare il telefonino alla minorenne. Un mese dopo, Safia si è avventata con un coltello da cucina sul poliziotto.

9,102 Visite totali, 2 visite odierne

Link Sponsorizzati